Costume e Società

La movida vicentina

Dal Grottino all’A4 Cafè, senza passare dal via.

— “Dài che si va al Seconda Classe Cafè, c’è l’aperitivo con buffet dalle 18.30.”
— “Poi passiamo al Wengè?”
— “Più tardi, ché prima delle 22 non c’è nessuno.”
— “E quindi che facciamo?”
— “Andiamo direttamente al Grottino? Locale completamente rinnovato. Centomila euro di lavori.”
— “Me cojoni. Quindi ci sfondiamo di spunciotti e prosecco?”
— “Regolare. Metta in moto.”
— “Ok, vada per il Grottino. Spariamo due battute con la Emma. Giulia è tornata?”
— “Ho letto su Facebook che è in Trentino.”
— “Starà ancora finendo la stagione.”
— “C’è anche una foto sua in tacchi alti e vestitino azzurro… un confettino!”
— “Oddio, meraviglia. Inviamela via e-mail. Che musica hai su?”
— “Blu Mar Ten, Natural History.”
— “Be’, fenomenale.”
— “Aspettiamoci la solita lotteria del parcheggio.”
— “Proviamo all’Eretenia, altrimenti è argine anche ‘sto giro.”
— “O altrimenti è Park Verdi.”
— “E io pago!”
— “Rallenta, rallenta che c’è un posto libero.”
— “Al Grottino c’è già un bel po’ di gente.”
— “Prima caffettino all’Ovosodo?”
— “Aggiudicato.”
— “Aaah la Inna!”
— “Dove?”
— “Sta servendo a quel tavolo del Geco Lounge.”
— “Sempre bona.”
— “Bon, direzione Grotto.”
— “Ciao Fabio! Uno spritz Aperol e un prosecco. Anche otto spunciotti, grazie.”
— “Voglio morire mangiando spunciotti.”
— “Emma, me la spieghi ‘sta storia della dieta Campari?”
— “Dai che quasi quasi ci scappa pure un giretto al Borsa nella speranza che ci sia la Liuba.”
— “Sì, continuiamo a sognare.”
— “Potremmo dirottare alla Bella Vicenza per una pizza.”
— “Uh yeah!
— “Bevuto abbiamo bevuto, magnato abbiamo magnato… torniamo verso?”
— “Billo ai Monelli non si vede.”
— “Troppo presto, di solito arriva all’una per farsi l’ultimo caffè corretto.”
— “Torniamo per i Ferrovieri, così la pula non ci sgama.”
— “Solita ressa al Wengè. Sary gira per i tavoli sbadigliando.”
— “Tanto per cambiare. Oh, mi sta salendo ‘na voglia…”
— “De che?”
— “Di A4 Cafè.”
— “Però è sabato, quindi serata young.”
— “Feel? È più adulto.”
— “Mentre il Gilda è adultissimo.”
— “Un gerontocomio!”
— “Vada per l’A4.”
— “In fila davanti ai cessi c’era una tizia piuttosto alterata che rimproverava il moroso perché non scopavano da mercoledì. Le ho messo la lingua in bocca senza chiedere permesso.”
— “E c’è stata?”
— “Lei sì ma il moroso non ha gradito. L’ha agguantata e se l’è portata via sbraitando!”

— Andrea Peltrin, 27 Mar 2013.

Nesssun commento per questo articolo.